Patologie trattate

Sintomi della fistola anale

Il quadro clinico è caratterizzato frequentemente da una costante secrezione di materiale purulento dall’orifizio primario (interno all'ano) o secondario (vicino all'ano) che determina uno stato di irritazione della regione perineale. Spesso non è presente dolore e raramente compare febbre.

Il paziente si reca dal Medico Curante per il disagio legato alla secrezione dal tramite fistoloso che rende difficoltosa un’accurata pulizia della regione anale. Può svilupparsi una dermatite irritativa che determina un importante prurito della regione perineale.

La fistola anale cronica può perdurare nel tempo o andare incontro a un processo di riacutizzazione: la chiusura dell’orifizio secondario o la sovra-infezione del tramite fistoloso porta a un quadro di infiammazione locale, spesso caratterizzata da dolore ano/perineale e da febbre: l’evoluzione è la formazione di una nuova raccolta ascessuale che può uscire spontaneamente attraverso il tramite già presente o può creare ulteriori tramiti fistolosi (fistola anale complessa).

 

* campi obbligatori
Il vostro messaggio sarà inviato direttamente alla sede selezionata e pertanto è riservato esclusivamentealla prenotazione di appuntamenti. Si prega di NON inserire dati personali sensibili (sintomi e patologie).

Strutture sanitarie dove visito e opero

Mira (VE)

Diagnostica Pavanello srl
Tel. +39 041.424700

Occhiobello (RO)

Casa di Cura Santa Maria Maddalena
Tel.  +39 0425.768411

Ferrara (FE)

Poliambulatorio Città di Ferrara
Tel. +39 0532 772021

Ponte di Brenta (PD)

Analisi Mediche Pavanello Srl
Tel. +39 049.6225211

Rovigo (RO)

Rovigo Medica
Tel. +39 0425 474769